Sunday, April 16, 2006

Berluscloni

Oggi giorno di Pasqua ovvero giorno di "passaggio", mentre a Dublino c'e' il sole e i soliti 8/10 gradi, dedico questo post ad una categoria di italiani creati ad immagine e somiglianza del fantasmagorico mondo dei media: i berluscloni. A questa categoria appartengono una serie impressionante di donne e uomini italici che hanno incorporato nella loro magnifica tabula rasa una serie di categorie, modi di pensare, modi di esprimersi, modi di agire tipicamente riconducibili a MrB. Ho iniziato ad avere l'impressione che questa categoria geneticamente non modificata iniziasse ad attecchire a partire degli anni '90 nella milano da bere. Ora a milano da bere e' rimasto davvero poco, ma questi personaggi continuano ad accontentarsi di parole e progetti immagginari con i quali alimentano la loro e altrui fantasia. Passiamo alla descrizione totalmente fallace e soggettiva della suddetta categoria. Il berlusclone ha bisogno di darsi un tono sociale e riempire la propria vita di significato politico. Se gli presenti le tue argomentazioni sulla situazione economica del paese come descritta dall'economist ti risponde "comunista", anche se non hai mai votato per rifondazione e sei piu' liberale/liberista dello stesso. Se gli fai notare che la devolution e' un termine che non significa niente e che il cervello di calderoli ha le stesse probabilita' di esistere come l'acqua su saturno, ti conferma che sei un comunista. Se gli fai notare che le dichiarazioni di personaggi come schifani, biondi, vito, cicchitto, cuffaro, dell'utri e borghezio sono indecifrabili, replica: liberticida. Se gli fai notare che con un contratto a progetto a 28 anni non puoi costruirti un futuro e che i tuoi non potranno continuare a supportarti vita natural durante, ti dira' statalista. Non bisogna essere distruttivi con questi soggetti, qualcosa c'e' da riconoscergli: l'ottimismo. Pensano, nonostante siano semplici impiegati/pensionati/commercianti/piccoli imprenditori, che la politica sia un gioco di parole e di progetti fattibili e strategici per la nazione come il ponte sullo stretto, i condoni, la legge sul falso in bilancio e il legittimo sospetto. Ostentano una certa sicurezza quando argomentano attraverso le parole del capo quali oscure trame si nascondano dietro le cooperative rosse, i giudici politicizzati, i comuni rossi e i giornalisti inglesi. Sono felici di sciorinare cifre imparate a memoria dopo notti insonni sul sito del loro capo, salvo trovarsi il giorno dopo a casa nella loro quotidiana esistenza a contemplare la televisione e continuare a sognare un mondo che non verra' piu' perche' qualcuno e' stato rispedito a casa. E la conclusione non puo' essere delle piu' tragiche: il comunismo ha vinto ancora una volta in italia, salvo poi continuare a mangiare la solita cotoletta il martedi e il giovedi. Ho avuto notizia da fonti giallorosse infiltrate nei servizi segreti che tra un po' comincera' il boicottaggio del lambrusco e della mortadella, nel frattempo anche la nutella trema e cerca di farsi strada in inghilterra per aumentare le proprie quote di mercato. Italiani rosa/rossi e a sangue misto, fate attenzione i berluscloni hanno la testa dura (e solo quella perche' bossi ha il copyright su parti piu' prestigiose) e vigileranno sulla liberta' loro e altrui. Vi saluto e mi auguro che dopo l'ocse chiamino anche il wwf per la loro salvaguardia.

2 comments:

antonio said...

Amico mio...sei sempore un gradino avanti a tutti!!!!

BUONA PASQUA DI CUORE
Antonio

Cili_Sarah said...

analisi sorprendentemente lucida e condivisibile

si avvicina maggio e la mia calata a dublino...